Vulture funds: cosa sono e come funzionano?



Che cosa si intende per vulture fund o “fondo avvoltoio”? I vulture funds rientrano all’interno delle tipologie di fondi speculativi. Riferendosi alla terminologia di “fondo avvoltoio” gli specifici si classificano all’interno delle società in stato di fallimento al fine di poter rilevare l’acquisto delle stesse ad un prezzo inferiore rispetto all’originario valore nominale.



In seguito all’acquisto a prezzo ridotto l’obiettivo sarà quello di risollevare la somma investita tramite sanzioni e la maturazione degli interessi, promuovendo una nuova compravendita a livello finanziario in grado di far acquisire al venditore somme particolarmente alte, spesso comprese in cifre pari a milioni di dollari.

L’acquisto tramite vulture funds può riguardare sia i beni quali immobili, sia i titoli, mentre le società acquirenti si rivelano rivolgersi spesso alle diverse sedi dei tribunali al fine di poter ottenere il regolare pagamento del debito.

I vulture funds si riferiscono originariamente all’economia degli anni Cinquanta, con un incremento del proprio sviluppo a partire dagli anni Ottanta successivi, dimostrandosi ancora ampiamente sfruttata a livello finanziario attuale.

Le società solite spingersi all’interno dei vulture funds si dimostrano essere particolarmente ricche, ad alto capitale, oppure soggette al rischio, poiché gli investimenti verso beni e titoli in apparente fallimento non garantisce mai un epilogo favorevole della rimessa in vendita.

L’acquirente in questo caso punta espressamente all’acquisto di una società in fallimento a prezzi inferiori, con l’intento di poterla rivendere a costi significativamente maggiori invece, comportando un pagamento del debito da parte dello Stato sotto un aumento degli interessi, delle sanzioni, delle spese giudiziarie.

La valutazione del debito può essere a tutti gli effetti decretata attraverso la strada del tribunale, ricavando successivamente anche grandi somme di denaro dalla vendita di una precedente società in stato di fallimento.

Vulture funds: tutto quello che occorre sapere

I vulture funds vengono rapportati all’acquisto delle società e dei beni in apparente stato di fallimento, promuovendo una vendita successiva da parte degli acquirenti al fine di poterne ricavare cifre cospicuamente maggiorate.

Il problema etico associato ai vulture funds riguarda lo stato di crisi e il conseguente fallimento promosso dai debiti non saldati da parte di una società, comportando l’entrata di un acquirente disposto all’acquisto sotto la soglia di un prezzo nettamente inferiore al valore nominale.

Nella maggior parte dei casi si assiste ad una moltiplicazione del fatturato da parte degli acquirenti al momento della vendita dei beni e delle società, sotto una valutazione del debito decisa in sede di tribunale.

Uno dei fatti più clamorosi, portati alla luce dalla stampa, è la trascorsa questione dell’Argentina condannata a somme di denaro altissime in conseguenza ai debiti di tali società, similmente a quanto accaduto anche in Grecia.

I vulture funds si rifanno ad un fenomeno speculativo globale, esteso in tutto il mondo, mentre le imprese a maggior disponibilità economica continuano ad acquistare società e titoli in stato di fallimento speculandovi ingenti somme di denaro al momento della rimessa in vendita di tali servizi come nel caso dei Paesi occidentali a discapito dei territori del terzo mondo, quali l’Africa, in evidente stato di crisi.



Vulture funds: cosa sono e come funzionano? ultima modifica: 2018-07-14T11:00:30+00:00 da Serena Baldoni