Rating, cos’è? Ruoli, compiti e procedure delle agenzie di rating



A che cosa ci si riferisce nello specifico servendosi del termine Rating? In campo finanziario il Rating riconduce espressamente ad una valutazione in lettere riconducibile all’affidabilità e all’attendibilità di un’impresa, ma anche di uno Stato o di un Governo in grado di emettere un titolo di debito.



Tale valutazione viene espressa da soggetti autonomi ed estranei, racchiusi all’interno delle agenzie di Rating, ossia grandi e importanti società a livello internazionale specializzate proprio nella valutazione riferita alle società in grado di provvedere o meno al saldo dei propri debiti accumulati, attestando un’attenta analisi in rapporto alla rischiosità su di uno specifico investimento.

Attraverso questo nuovo articolo ci occuperemo di approfondire tutte le caratteristiche tecniche relative al Rating, soffermandoci in particolar modo sui ruoli, i compiti e le procedure promosse dalle agenzie di rating.

Rating: tutti i compiti e le procedure promosse dalle varie agenzie di rating

Abbiamo già visto come il Rating, in campo finanziario attuale, venga sfruttato ai fini di una valutazione espressa in lettere da parte di una specifica agenzia professionale nei confronti della rischiosità di un debito contratto dalle varie società. Ma come operano le agenzie di rating nello specifico?

Le stesse si occupano di assegnare un giudizio nei confronti della solvibilità di un soggetto emittente obbligazioni, valutando attentamente tutti gli aspetti essenziali ai quali lo stesso dovrà assolvere nei confronti dei propri creditori attraverso una valutazione periodica.

Le agenzie di Rating si servono di una procedura definita standard, utile all’emissione del giudizio finale sullo stato del soggetto preso in esame, a verifica di tutte le peculiarità economico-finanziarie.

Le agenzie di Rating procederanno quindi alla valutazione del bilancio, della produzione delle risorse necessarie, del reddito, dei flussi di cassa, dei rapporti fra i mezzi posseduti e il debito contratto, della remunerazione del capitale e di tutte le informazioni necessarie ai fini della valutazione periodica di una società.

La valutazione sarà eseguita sui parametri di altre aziende in riferimento allo stesso settore del mercato e al medesimo trend. Le agenzie di Rating baseranno le proprie ricerche sia sui fattori quantitativi che qualitativi, esaminando la validità dei progetti, l’attendibilità del management della società, sui resoconti, soffermandosi sull’eventuale richiesta di intervento da parte della “Centrale dei rischi” per seguire tutti gli spostamenti del capitale.

Rating: il ruolo chiave del soggetto preso in esame dalle agenzie

Il soggetto la cui società risulta presa in esame di valutazione da parte dell’agenzia di Rating dovrà collaborare alla fruizione dei dati aziendali attraverso la propria disponibilità nel fornire tutto il materiale necessario nei confronti dei ragguagli, dello stato del capitale, dei resoconti, e via elencando.

Per l’attribuzione standard dell’iter di Rating occorrono generalmente circa 90 giorni, salvo alcune eccezioni e scadenze che andranno a ridurre tali tempistiche di attesa. Al termine dell’elaborazione complessiva su di una società l’agenzia di Rating provvederà al rilascio di un comunicato stampa diffuso attraverso il proprio portale web, servendosi inoltre dei principali mezzi finanziari di divulgazione a livello internazionale.

Tra i principali istituti di Rating si trovano Standard & Poor’s, Moody’s e Fitch, particolarmente attivi sul territorio.



Rating, cos’è? Ruoli, compiti e procedure delle agenzie di rating ultima modifica: 2018-08-04T11:00:05+00:00 da Serena Baldoni