Postepay Scaduta: come rinnovare la carta di Poste Italiane



La carta prepagata emessa da Poste Italiane, sotto la denominazione di PostePay, rappresenta odiernamente uno dei sistemi maggiormente utilizzati per il pagamento degli acquisti online e dei negozi commerciali fisici, sotto un’adesione in continua cresciuta durante il corso degli ultimi anni.



Il sistema della carta prepagata PostePay si dimostra particolarmente versatile, per una semplicità di utilizzo e di sottoscrizione, comprese le operazioni di ricarica ed erogazioni delle transazioni finanziarie.

La PostePay risulta ideale per promuovere i propri pagamenti in modo elettronico, rinunciando al contante, sotto la possibilità di prelevare denaro sia sul territorio italiano che su quello estero, promuovere acquisti in tutto il mondo, provvedere alla visualizzazione del saldo e della lista movimenti tramite sito online o applicazione dedicata.

Le carte prepagate PostePay si sono inoltre evolute nel corso del tempo presentando una versione classica, una Postepay Evolution, una Postepay Evolution Business, una IoStudio Postepay, una Postepay Corporate, una versione Postepay Impresa, una Postepay Virtual.

Come tutte le carte prepagate anche Postepay presenta una data di scadenza evidenziata sul fronte della tessera, composta dalla mensilità e dell’anno relativo al termine del suo utilizzo. Come fare dunque per procedere al rinnovo della carta prepagata PostePay?

Attraverso questo nuovo articolo guidato ci occuperemo di approfondire tutte le caratteristiche essenziali per il rinnovo della PostePay, soffermandoci in particolar modo sui quesiti a cui occorre dare risposta.

Carta prepagata Postepay: come procedere al suo rinnovo in prossimità della data di scadenza

Come procedere al rinnovo della carta prepagata PostePay erogata da Poste Italiane? La carta prepagata può essere ricaricata entro i limiti sanciti dal servizio di Poste Italiane, mentre in prossimità della sua scadenza si dovrà necessariamente provvedere alla richiesta di una nuova versione della stessa.

Per l’attivazione della carta prepagata PostePay si dovrà sottoscrivere la sua erogazione presso uno degli uffici postali presenti sul territorio, mentre qualsiasi movimento, saldo e lista degli acquisti, potrà essere tenuto sotto controllo direttamente da proprio dispositivo mobile, oppure attraverso il sito web ufficiale di Poste Italiane.

La mensilità e l’anno di scadenza si trovano impressi sulla parte anteriore della tessera, con la possibilità di provvedere al suo rinnovo entro un termine di ben 18 mesi. Ma come fare? Per il rinnovo di PostePay si potranno adottare i seguenti metodi: effettuare una chiamata guidata presso il numero verde 800 00 33 22, procedere attraverso il sito web online ufficiale di Poste Italiane alla sezione dedicata alla PostePay, recandosi presso l’ufficio postale.

Attraverso la chiamata telefonica o il sito web ufficiale di Poste Italiane il rinnovo della PostePay potrà avvenire comodamente da casa, andando ad azzerare file di attesa. Optando per il sistema classico dell’ufficio postale fisico si dovranno presentare la propria carta prepagata e i documenti di identità del sottoscrivente intestatario.

Per via telefonica al numero verde sarà sufficiente seguire la voce guidata e premere tasto 2 in modo da richiedere una nuova carta PostePay,  digitare le 16 cifre della PostePay da rinnovare, digitare la propria data di nascita, digitare il tasto 1 per confermare i propri dati,
digitare il tasto 1 per confermare l’indirizzo dove la PostePay verrà spedita.

Tramite il metodo online si dovrà accedere all’area clienti servendosi della password, del nickname, tramite procedura guidata.



Postepay Scaduta: come rinnovare la carta di Poste Italiane ultima modifica: 2018-08-23T11:00:19+00:00 da Serena Baldoni