Guida ai vari tipi di Leasing



Il Leasing è sorto all’interno del mercato al fine di soddisfare le diverse esigenze produttive da parte delle aziende, degli agenti, dei soggetti professionisti, dei rappresentanti delle diverse imprese commerciali. Ma in che cosa consiste nello specifico?



Il servizio Leasing si dimostra allo stesso tempo flessibile e altamente performante, caratterizzandosi in un contratto attraverso il quale una parte (denominata concedente) concede per l’appunto in godimento all’altra (il soggetto utilizzatore) un bene sotto un determinato corrispettivo all’interno di una fascia temporale stabilita in fase di contrattazione iniziale.

Alla scadenza del contratto in Leasing il soggetto utilizzatore potrà decidere di restituire il bene di acquisto, oppure di completare l’acquisto stesso tramite l’erogazione della differenza tra le rate rimanenti per il saldo complessivo.

All’interno dei contatti in Leasing si differenziano il Leasing Finanziario, un’attività detenuta dagli istituti bancari e dalle società finanziarie attraverso rapporti contrattuali di attività creditizia; il Leasing Operativo erogato direttamente dal costruttore del bene verso un soggetto utilizzatore come nel caso delle auto.

Attraverso questo nuovo articolo guidato ci occuperemo di approfondire tutte le caratteristiche specifiche dei contratti in Leasing, soffermandoci in particolar modo sui diversi contratti disponibili attualmente in commercio.

Contratti in Leasing: tutto quello che occorre sapere

I contratti in Leasing vengono utilizzati in particolar modo dalle imprese e dalle aziende, nonché dai soggetti rappresentanti e dagli agenti commerciali. Ma il Leasing può essere sfruttato anche dai soggetti privati nel caso dell’acquisto delle vetture.

Il Leasing Auto targato prevede difatti soluzioni convenienti anche per i soggetti privati, servendosi di società di prestiti disponendo di veicoli aziendali sotto forma di contratti del tutto personalizzabili. Attraverso la formula del riscatto programmato si potrà provvedere al pagamento di una maxi rata finale indirizzata all’acquisto del mezzo, oppure decidere di provvedere alla sua restituzione.

All’interno del Leasing Auto si potranno inoltre integrare anche le assicurazioni incendio, furto, calamità, assistenza, atti vandalici, ritiro patente, polizza cristalli, tutela giudiziaria, assicurazione Kasko.

Il Leasing Strumentale si riferisce alle imprese e agli investimenti strumentali per il finanziamento all’acquisto di macchinari e impianti italiani ed esteri, attraverso formule del tutto personalizzabili e convenienti, nonché flessibili.

Il Leasing Immobiliare invece si riferisce ai privati, agli amministratori di società e ai liberi professionisti  allo scopo di finanziare l’acquisto di immobili a scopo commerciale, capannoni, uffici, magazzini, immobili commerciali con destinazione specifica alla seconda casa, comprese le strutture ancora da costruire.

Il Leasing Immobiliare sul nuovo integra le agevolazioni riferite alle nuove costruzioni ad utilizzo professionale, mentre il Leasing Seconda Casa potrà essere sfruttato anche dai cittadini privati titolari di Partita Iva per la costruzione o l’acquisto di un edificio non principale.

Il Leasing Nautico comprende l’acquisto o la nuova costruzione relativa alle imbarcazioni, sia sui nuovi modelli che su quelli usati finalizzati alla vendita attraverso varie forme di mutui.

Il mutuo Nautico Plus comprende fino al 50% della copertura totale del finanziamento, mentre il mutuo Nautico Extra si riferisce alla rilevazione di un’imbarcazione usata fino al 50% del suo valore totale. Il mutuo Nautico Refitting si riferisce invece agli acquisti delle imbarcazioni da ricondizionare.



Guida ai vari tipi di Leasing ultima modifica: 2018-11-01T11:00:33+00:00 da Serena Baldoni