Diamanti da investimento quotazione e valore



Quali sono i Diamanti da investimento e a quanto ammonta il valore di tali preziosità? Prima di tutto occorrerà saper distinguere i Diamanti classici dalle versioni invece puramente d’investimento, cercando di colmare qualsiasi lacuna prima ancora di avvicinarsi ad un investimento finale.



Quando si parla di Diamanti da investimento la materia preziosa si presenterà senza alcuna lavorazione aggiuntiva di rifinitura, nella sua forma naturale, sotto una valutazione personalizzata in base al taglio presentato e per questo definiti ‘Diamanti rozzi’.

I Diamanti da investimento non potranno quindi essere acquistati presso le classiche gioiellerie dove reperire invece la forma lavorata e unita ai classici gioielli preziosi, mentre dovranno essere accompagnati da un certificato a testimonianza della provenienza e delle relative qualità tecniche presentate.

Attraverso questa nuova guida ci occuperemo di approfondire tutte le caratteristiche essenziali dei Diamanti da investimento, soffermandoci in particolar modo sulle informazioni che dovranno essere integrate al certificato di acquisto e rilascio, il proprio valore, la quotazione all’interno del mercato.

Diamanti da Investimento: tutto quello che occorre sapere

Un investitore alle prime armi potrebbe ritrovarsi alle prese con una distinzione alquanto difficoltosa e confusa a riguardo delle pietre tradizionali dei Diamanti con gli zirconi. Le pietre da investimento non dovranno presentare alcuna lavorazione estetica e non potranno essere acquistati presso le gioiellerie come sottolineato nelle righe precedenti.

Si dovranno quindi valutare tutti i dati tecnici relativi al Diamante al fine di evitare qualsiasi truffa, certificando un acquisto di valore da poter eventualmente rivendere in un secondo momento. A seconda dei diversi Diamanti potrà essere assegnato loro un valore diverso con valenza all’interno del mercato della Borsa.

Ad incidere sul fattore costo saranno alcune specifiche caratteristiche tra cui: il tipo di taglio la chiarezza del diamante, la caratura dello stesso, nonché la tipologia di colorazione. Il valore vero e proprio della pietra consiste nella sua caratura ad indicare la presenza o l’assenza di materiali estranei al Diamante per i quali il suo valore complessivo andrà ad incrementare il valore oppure a declassarne il prezzo.

Un Diamante a bassi carati presenterà d conseguenza un minor valore rispetto ad una pietra a carati invece alti. Molto spesso, la presenza dei materiali di scarto, andrà ad incidere direttamente sul peso complessivo del Diamante e sulla sua fascia di costo all’interno del mercato della Borsa.

La caratura del Diamante funziona nello stesso modo di quella integrata alla materia preziosa dell’oro, mentre il taglio andrà a fondersi direttamente con la stessa a seconda delle diverse tecniche di lavorazione andando a definire ampiezza e lunghezza della pietra.

La colorazione del Diamante da investimento andrà a stabilire il grado di trasparenza. Al fine di accrescere il valore del Diamante lo stesso dovrà presentare una maggiore luce riflessa in presenza dell’illuminazione. Le quotazioni dei Diamanti in Borsa potranno essere visionate all’interno del portale Rapaport in modo del tutto gratuito.

Il valore del Diamante da investimento dovrà essere preso in esame in maniera quotidiana al fine di poter rimanere sempre aggiornati sulle eventuali crescite o declassamenti della quota borsistica della materia preziosa posseduta.



Diamanti da investimento quotazione e valore ultima modifica: 2018-10-26T11:00:33+00:00 da Serena Baldoni