Cos’è il Trading Online



In questi ultimi anni sono sorte innumerevoli piattaforme di trading online al fine di consentire operazioni di investimento a tutti i soggetti interessati, senza distinzioni di titoli di studio e abilità tecniche.



Nonostante le migliaia di nuove iscrizioni ogni giorno non è ancora esplicitamente chiara a tutti la figura e il ruolo del trader, tanto meno quella del trading online nonostante le statistiche italiane riportino 6 milioni di trader attivi sulle diverse piattaforme online.

Per comprendere a fondo il concetto della materia è necessario partire dalle basi, soffermandosi sulla terminologia della parola “trading” che indica un andamento di vendita o di acquisto di un bene sulla Borsa. L’espressione deriva dalla cultura anglosassone, mentre l’acronimo più utilizzato per descrivere la compravendita dei titoli in Borsa è quella di “TOL-to trader” ossia “commerciale” tradotto nella nostra lingua.

Fare trading online perciò signifcherà negoziare varie tipologie di prodotti finanziari, sia compiendo operazioni di vendita che di acquisto.

 

PIATTAFORMA VIRTUALE DI TRADING

Lo strumento attraverso il quale è possibile compiere operazioni di trading online viene chiamato “piattaforma”, un mezzo che si serve esclusivamente della rete di internet. La piattaforma permette la visualizzazione dell’andamento del mercato finanziario attraverso i titoli in Borsa, sia del mercato italiano che internazionale.

A rilasciare le diverse piattaforme sono le società intermediare fra gli investitori e il mercato finanziario, i cosiddetti broker online che guadagneranno una commissione per ogni operazione di acquisto o di vendita eseguita dai vari trader investitori sulla piattaforma. La società metterà a disposizione servizi finanziari come un qualsiasi istituto di credito, compresi mutui o prestiti personali per le attività di trading online.

 

INIZIARE A FARE TRADING ONLINE

Per iniziare a fare trading online sarà necessario registrarsi ad una delle piattaforme disponibili, che dovranno essere attentamente valutate in base alle proprie esperienze maturate nel campo degli investimenti e dal livello personale del trader. Esistono diverse tipologie di piattaforma e servizi di conti demo dove sarà possibile svolgere delle simulazioni esercitative, rivolte a tutti i trader ma in particolar modo ai meno esperti, dove fare pratica reale senza mettere a rischio il proprio capitale da investire nelle eventuali perdite.

Fare trading online non risulta un’attività ludica come si potrebbe pensare ed occorrono studi e conoscenze per affrontare il mondo del mercato finanziario. Per lo stesso motivo molti broker rendono disponibili dei corsi formativi affinché gli investitori principianti apprendano strategie e tecniche, nonché analisi di mercato prima di lanciarsi nel mondo degli investimenti reali. Allo stesso modo anche molti istituti di credito hanno eleborato le proprie piattaforme offrendo gli stessi servizi dei maggiori broker online. Un’esperienza approfondita consente di trarre profitti a lungo termine, ma azzerare i rischi di fallimento e perdita sarà pressoché impossibile. Le commissioni dei broker inoltre prevedono compensi da 2 fino a 15 euro su ogni commissione, sarà quindi fondamentale affidarsi al servizio della piattaforma più indicata alle proprie esigenze personali durante la scelta.

 

TRADING ONLINE E DEPOSITI

Il trading online permette di investire su diversi prodotti finanziari come le operazioni binarie, le obbligazioni, i Warrant, titoli di Stato, le azioni, il Forex, materie prime, Certificates, e molto altro.

Molte piattaforme richiederanno un capitale di deposito minimo a seguito della registrazione che potrà aggirarsi anche intorno a pochi euro, solitamente 50 euro. Un deposito minimo tuttavia non potrà garantire grandi profitti ma arginerà il rischio di perdita.



Cos’è il Trading Online ultima modifica: 2018-08-03T15:01:03+00:00 da redazione