Conto Deposito: cos’è, come funziona, interessi e rendimento

Conto Deposito: cos’è, come funziona, interessi e rendimento



Il conto deposito a differenza del conto corrente normalmente non ha spese, si appoggia su un conto corrente esistente ed è maggiormente utilizzato per investire somme di denaro visto il suo alto rendimento che in alcuni casi arriva anche fino al 4%.



 

Come Funziona un Conto Deposito

Il conto deposito non è abilitato ad effettuare le classiche operazioni che si possono avere con un conto corrente, il suo utilizzo si limita in bonifici verso il proprio conto corrente collegato o il contrario.

Il vantaggio più grande del conto deposito infatti è il suo alto rendimento che a differenza del conto corrente si riesce ad avere un interesse sulla somma depositata per un periodo prestabilito.

Normalmente la somma depositata per avere il maggior interesse deve essere presente nel conto per almeno 12 mesi mentre se il denaro viene ritirato dal conto verranno applicati dei tassi di interesse più bassi.

A differenza del conto corrente il conto deposito non ha nessuna spesa di gestione, di apertura e di chiusura in più non si deve pagare l’imposta di bollo che invece è obbligatoria per il conto corrente.

 

Chi offre il conto deposito

Quasi tutte le principali banche hanno prodotti relativi ai conti deposito, gli investimenti che vengono effettuati con i tuoi soldi sono considerati sicuri e ad alto rendimento.

Indicheremo qui di seguito una lista di alcune banche che offrono un conto deposito :

  • Conto Arancio : offerto da Ing Direct con tassi di interesse tra i più alti del mercato
  • Conto IWBank : altra banca che offre un ottimo prodotto
  • Chebanca! : banca virtuale con prodotto di conto deposito
  • InMediolanum : un nuovo prodotto di conto deposito offerto da Banca Mediolanum

 

Come Aprire un Conto Deposito

Per aprire un conto deposito bisogna avere un conto corrente di appoggio , come già detto non ci sono spese per l’ apertura e quasi tutte le banche mettono a disposizione l’apertura direttamente dal web.

Si invieranno via fax i documenti richiesti ed il conto sarà aperto collegandolo al tuo conto corrente, in alcuni casi si possono aprire anche più conti deposito collegati allo stesso conto corrente.

Il funzionamento del conto deposito è molto semplice, si collega ad un tuo conto corrente già in possesso e si ha la possibilità di girare il denaro dal conto corrente al conto deposito e viceversa.

Normalmente ci vogliono un paio di giorni lavorativi per girare il denaro .

I soldi versati sul conto deposito non sono vincolati in nessun caso, potrete accedere ai vostri fondi senza dare nessun preavviso alla banca, sarà poi la stessa banca che calcolerà gli interessi in base al tempo che i soldi sono stati depositati sul conto.

Facendo un esempio, se la banca offre una percentuale del 3% per chi deposita una somma di denaro per un periodo di 12 mesi sul conto deposito, e voi togliete i soldi prima della scadenza del periodo, sicuramente non avrete diritto al 3% per il periodo di giacenza del denaro ma sarà più basso.

Il capitale del denaro versato in nessun caso verrà intaccato, non ci sono nessun tipo di penale sui conti deposito.

Per quanto riguarda l’apertura e la chiusura del conto deposito è gratuita e non si pagano tasse o somme fisse annuali come invece per il conto corrente in alcuni casi si paga l’imposta di bollo per legge.

Il conto deposito nasce appunto per far fruttare il proprio denaro (i risparmi), che altrimenti se venissero lasciati nel conto corrente non ci darebbero un centesimo di interessi, anzi, avremmo solo spese. Questo nuovo metodo di risparmio sta avendo un discreto riscontro poiché si hanno solo vantaggi ad aprire un conto deposito, poiché la sua tenuta è completamente gratis.

 

I rendimenti del conto deposito

Il rendimento base di un conto deposito (senza vincoli) solitamente è dell’1% lordo, infatti, quasi tutti gli istituti di credito che offrono questo servizio applicano questo tasso.

Sicuramente non è tantissimo ma è sempre meglio che niente, ma si ha un’altra possibilità per ottenere un tasso di interesse più alto ed è il conto deposito vincolato.

Il rendimento del denaro vincolato è più alto e conveniente, infatti, si potrà ottenere un tasso di interesse del 2, 3, fino al 4,5%, secondo il periodo temporale del vincolo.

Ricordo che, anche se il denaro è vincolato, il titolare del conto potrà ritiralo in qualsiasi momento perdendo il privilegio del tasso di interesse più alto e sarà applicato il tasso base (1%).

Vi starete domandando, ma come frutta il denaro? Bene gli istituti di credito investono il denaro in operazioni con poco rischio, quali: Titoli di Stato e obbligazioni a basso rischio.