Come ottenere una fideiussione bancaria



Quali procedure burocratiche seguire per ottenere una fideiussione bancaria? Nell’eventualità della richiesta di un prestito bancario, in particolar modo a grande rilascio di capitale, l’istituto bancario potrebbe provvedere alla stipula di un contratto per mezzo della fideiussione bancaria, caratterizzata dalle opportune garanzie in caso di insolvenza da parte del debitore.



La fideiussione bancaria si presenta quindi come un contratto mediante il quale il soggetto fideiussore si impegna a garanzia di un’obbligazione nei confronti del proprio creditore. Tale garanzia presentata dagli istituti bancari assume quindi la denominazione di fideiussione bancaria.

Sul territorio italiano la fideiussione viene regolamentata dal codice civile all’articolo 1936, sottolineando l’impegno del “soggetto debitore ad obbligandosi personalmente verso il creditore, garantisce l’adempimento di un’obbligazione altrui”, attraverso una promessa unilaterale.

Attraverso questo nuovo articolo ci occuperemo di approfondire tutte le caratteristiche e i requisiti indispensabili al fine di poter ottenere una fideiussione bancaria, soffermandoci in particolar modo sulla sua utilità e definizione.

Fideiussione bancaria: tutto quello che occorre sapere

La fideiussione bancaria risulta a tutti gli effetti una contrattazione stipulata tra il soggetto debitore e un soggetto creditore, in questo caso un istituto bancario, il quale necessiterà di una vera e propria garanzia per il rilascio della somma a capitale richiesta.

All’interno della fideiussione bancaria si troveranno quindi tre soggetti principali suddivisi in debitore,creditore, e il fideiussore, ovvero il garante. Nel caso in cui il soggetto debitore non risultasse a conoscenza della della garanzia prestata dal fideiussore l’avvallo risulterebbe a tutti gli effetti valido.

Il contratto della fideiussione bancaria rappresenta unilateralmente l’accordo tra le parti, segnalato successivamente alla Centrale di Rischio. In questo caso l’obbligazione a garanzia non potrà superare il valore stesso del prestito al fine di poter rientrare in una forma contrattuale valida legalmente, senza poter essere maggiormente onerosa del debito coperto.

Per richiedere una fideiussione bancaria occorrerà presentare una specifica documentazione tra cui: Garanzie, Carta di identità, Certificato camerale, Busta paga, Copia contratto d’acquisto. L’istituto bancario in questo caso necessiterà di approfondire la situazione del proprio debitore attraverso la visione del proprio patrimonio e delle forme di reddito delle quali dispone prima di procedere ad una contrattazione finale.

Generalmente si dovrà risultare clienti dello stesso istituto bancario dove si presenta la domanda di fideiussione, motivo per il quale risulterà importante visionare diversi preventivi bancari prima di affidarsi ciecamente ad un solo istituto. L’istituto bancario necessiterà di una copia del documento della compravendita di un bene, sia che si tratti di un immobile, di un’auto, o di un terreno.

Al momento delle verifiche e della conferma del prestito da parte della banca la somma di denaro sarà trasferita sul conto corrente del debitore, prelevabile per intero o in modo parziale a seconda delle diversi contrattazioni e clausole. Il rimborso degli interessi TAG e TAN potrà essere versato ad ogni mensilità, mentre il saldo delle varie rate dovrà dimostrarsi costante, senza mai lasciare scoperto il debito onde evitare forme di pignoramento a seconda delle garanzie presentate.

Proprio per tale motivazione sarà fondamentale provvedere ad un calcolo preventivo sulla base delle proprie possibilità economiche prima di procedere alla richiesta di una fideiussione bancaria.



Come ottenere una fideiussione bancaria ultima modifica: 2018-09-25T11:00:00+00:00 da Serena Baldoni