Come comprare valute tramite il conto Bancoposta



Come procedere all’acquisto delle valute tramite il conto Bancoposta? Innanzitutto è bene precisare che il servizio Bancoposta viene messo a disposizione per la sottoscrizione da Poste Italiane, il quale si occupa espressamente della raccolta del risparmio in forma postale o tramite conti correnti postali.



Non trattandosi tuttavia di una banca la stessa non risulta in grado di emettere prestiti in modo diretto in favore di terzi. Nel 2000 Poste Italiane ha così integrato il servizio di Bancoposta insieme all’emissione della carta di debito Postamat e la carta di credito BancoPosta MasterCard, riscontrando un grande successo a livello commerciale finanziario.

Attraverso il conto Bancoposta risulta possibile accedere alla ricarica della propria carta prepagata PostePay senza la necessità di doversi recare all’interno delle filiali fisiche, oppure presso i tabacchi abilitati al servizio.

Dallo stesso conto Bancoposta si potrà inoltre accedere a tutte le transazioni consentite, alla visualizzazione della lista movimenti sullo stesso, del saldo, compreso l’acquisto delle valute estere, decisamente importanti dal punto di vista di un viaggio all’estero al di fuori dell’Unione Europea, dove non risulta possibile effettuare transazioni tramite la moneta Euro.

Attraverso questo articolo incentrato sull’argomento ci occuperemo di approfondire tutte le caratteristiche legate al conto Bancoposta, soffermandoci in particolar modo sulla possibilità di procedere all’acquisto delle valute tramite lo stesso.

Bancoposta e valute: come procedere all’acquisto

Per provvedere all’acquisto delle valute tramite il conto Bancoposta si dovrà attivare una sottoscrizione al servizio, recandosi presso qualsiasi filiale fisica del gruppo Poste Italiane. Tramite il web, all’indirizzo ufficiale di Poste Italiane, si potrà ricercare la sede più vicina sul proprio territorio.

Successivamente sarà possibile rivolgersi al personale dell’ufficio postale per richiedere l’acquisto delle valute, assicurandosi che tale sede metta effettivamente a disposizione tale servizio all’interno della filiale.

Presso lo sportello fisico si dovrà quindi richiedere l’acquisto delle valute, il cambio oppure il modulo necessario precompilato da consegnare nuovamente all’ufficio postale una volta completato. In caso di acquisto o vendita di più banconote appartenenti a valute differenti saranno applicate le relative commissioni e l’eventuale scarto cambio.

Alla base del cambio della valuta si trovano le oscillazioni del mercato stesso, mentre potrebbe verificarsi un’indisponibilità della valuta richiesta al momento della presentazione per l’acquisto o la vendita. In questo caso specifico si potrà presentare una richiesta, mentre l’addetto alla filiale comunicherà al cliente la data fissata per il ricevimento della stessa.

Al momento della disponibilità effettiva della valuta si dovrà fare ritorno presso la filiale di Poste Italiane dove si è presentata la richiesta per concludere l’operazione. Il cambio della valuta partirà dal momento in cui viene erogato l’atto di acquisto e non dalla sua prenotazione.

Altrettanto importante sarà valutare minuziosamente l’effettiva possibilità economica da impiegare in caso di un cambio di valuta nell’ipotesi di un viaggio all’estero, preoccupandosi di non rimanere senza soldi una volta lasciato il paese.

Presso gli sportelli fisici di Poste Italiane aderenti al servizio sarà inoltre possibile richiedere tutte le informazioni del caso prima di sottoscrivere una vendita oppure un acquisto delle valute estere, provvedendo all’ordinazione in caso di impossibilità istantanea.



Come comprare valute tramite il conto Bancoposta ultima modifica: 2018-09-08T11:00:22+00:00 da Serena Baldoni